Bertram Mackennal – Circe – 1893

Bertram Mackennal – Circe – 1893

Bertram Mackennal – Circe (particolare) – 1893

 

Forse molti di voi non si aspetteranno che anche l’Australia, terra lontana dai noi e dalle nostre tradizioni, ha avuto grandi artisti neoclassici. Come un parente lontano, l’Australia si è distaccata dalla cultura di indole mitteleuropea per avventurarsi nella fusione con le culture autoctone ma, all’epoca di Bertram Mackennal (1863-1921), l’aristocrazia australiana manteneva ancora il dominio culturale e un rigoroso senso delle forme europeo, decisamente classico.

 

Bertram Mackennal – Circe – 1893

 

Bertram Mackennal, artista di metà ottocento, fu scultore dagli influssi neoclassici che non mancò di avere spunti creativi interessanti, oltre che essere uno dei più conosciuti talenti australiani di quel periodo.

 

Bertram Mackennal – Circe – 1893

 

Tra i numerosi monumenti in bronzo e marmo che fioriscono ancora in tutta l’Australia, nelle piazze di Londra e anche in alcuni musei di Parigi, resta entusiasmante e sibillina la spettacolare “Circe”, bronzo del 1893 alto 2,40 cm, custodito nella National Gallery of Victoria di Melbourne appunto in Australia.

 

Bertram Mackennal – Circe (particolare) – 1893

 

L’affascinante maga protagonista dell’episodio dell’Odissea è qui rappresentata stranamente nuda. Slanciata e dal fisico perfetto, si erge in una posa che dista dalla granitica concretezza tipica di Mackennal solo nelle braccia, aggraziate e protese in una posa plastica, un movimento indovinato che ce la presenta nel bel mezzo di un suo sortilegio. Dallo sguardo severo, intenso nello sforzo dell’incantesimo, la maga osserva forse i compagni del mitico Ulisse e lancia loro la sua maledizione. Così Mackennal se la immaginava, certo conturbante e gradevole per infatuare Ulisse, certo decisa e vendicativa per mettere in atto ogni qualvolta se ne presentava l’occasione, le sue magie nefaste.

 

Bertram Mackennal – Circe (particolare) – 1893

 

Si distingue da una ninfa oltre che per l’espressione decisa del volto, per il solo adornamento del capo composto da serpenti. Le mani protese sono un pezzo di gradevolissima scultura, dai palmi capovolti e le dita contratte, mostrano i tendini e le nodosità perfette anche se, nello stile di Mackennal, non sono approfondite e dettagliate, ma quasi abbozzate come tutto il resto del monumento che, levigato e fluido nell’anatomia, tende a mantenere l’idealizzazione della mitica maga.

 

Bertram Mackennal – Circe (particolare) – 1893

 

Bertram Mackennal di discendenza scozzese, partì dell’Australia per recarsi a Londra nel 1882 e nel 1884 a Parigi. Tornò in Australia nel 1887 dove fu ricoperto di onori. Londra lo chiamò ancora, realizzò vari monumenti e perfino il disegno della medaglia olimpica dei giochi di Londra del 1908.

Bertram Mackennal – Circe – 1893

 

Fu più volte chiamato a testimoniare col suo operato la casa reale in monumenti e ritratti infine, lì morì nel 1921.

Bertram Mackennal – Circe (particolare) – 1893

 

 

Precedente Nicola Verlato – Il nuovo Barocco Successivo Briton Riviere – Daniele Nella Fossa Dei Leoni - 1872