Bronzino – La Madonna E Il Bambino Con Santi – 1542

Bronzino – La Madonna E Il Bambino Con Santi – 1542

bronzino la madonna e il bambino con santi
Bronzino – La Madonna E Il Bambino Con Santi – 1542

Se ancora non avete lasciato i pennelli, voi pittori che aspirate a ricoprire il mondo di bellezza, lo farete dopo aver ammirato questo capolavoro inarrivabile del Bronzino(1503-1572).
La delicatezza con cui tutta l’opera è eseguita potrebbe infatti scoraggiare qualsiasi artista dal cercare di cimentarsi in un quadro che tentasse di avvicinarsi a questa “Madonna Con Il Bambino E I Santi” del 1542 conservata nella National Gallery di Londra.

Naturalmente il nostro intento non è quello di scoraggiare eventuali artisti che casualmente ci leggono ma quello di sottolineare la stupenda fattura dell’opera affinchè possa servire da esempio quale gemma di rara bellezza per crearne, ispirarne di nuove.

Non è l’impressionante perfezione con la quale ogni minimo centimetro di tela è dipinto a contraddistinguere questo splendido capolavoro del Bronzino, ma la sommata resa eterea degli incarnati, bellissimi, risplendenti di una luce propria che si irradia dalle trasparenze della pelle fino a raggiungere il massimo dello splendore nella tridimensionalità del volto della Madonna.

Senza titolo-1 copia.jpgdsfsdfsf
Bronzino – La Madonna E Il Bambino Con Santi (particolare) – 1542

Potremmo descrivere la simbologia del Cristo bambino che tiene in mano la croce di canne, impugnata in un ipotetico passaggio dal San Giovannino e che quasi si appoggia sopra il libro, la sapienza di cui lui è intriso fin dalla nascita. Potremmo analizzare i fiori sul suo capo e il gesto simultaneo della mano nel rimuoverli per accettare il martirio di cui da sempre è consapevole; dare un senso alle fragole di bosco nella mano di San Giovanni Battista in tenerissima età ma già vestito di pelle di cammello, simbolo del suo pellegrinaggio nel deserto e che già stringe il piattino con cui attingerà al fiume per battezzare i primi seguaci e poi anche il cugino, ma avrebbe un senso? E’ poi essenziale per gustarsi questo capolavoro conoscerne le dotte interpretazioni ? Non è forse più entusiasmante lasciarsi trasportare dalle pennellate intrise di emozione pura invece che di olio che si sommano sulla tavola indistinguibili, tra le ombre appena accennate e i carnosi riverberi rosati dei piedi e del ginocchio in ombra?

Senza titolo-1 copia
Bronzino – La Madonna E Il Bambino Con Santi (particolare) – 1542

Non è forse più affascinante seguire la gara tra la squisita fattezza della mano della vergine e la delicatezza del mento del San Giovannino o la sua fascia che si fonde, tanto è morbida, nelle carni del putto?

Questo stupendo olio su tavola è un capolavoro per gli oggetti simbolici disseminati sulla scena o per la finezza del modellato? Non per la trasparenza dei veli della veste, l’impalpabile leggerezza paffuta delle guance dei due putti, rosate e piene di vita? Per il collo della vergine, dalle leggerissime ombreggiature e il volto dagli zigomi levigatissimi, i lineamenti perfettamente resi tridimensionali tali da far invidia ad una scultura di modello classico? Non è certo il sapere che la donna attempata sulla destra è probabilmente Santa Elisabetta che vi aprirà la mente introiettandoci la bellezza e il virtuosismo pervenuto a noi dopo quasi cinque secoli attraverso questa opera, o già la vampata di emozione e commozione vi ha preso al primo impatto o non lo farà più, dimostrandovi refrattari alla bellezza.

Vai al rebus su Bronzino —-> Rebus Bronzino

Vai all’articolo su Bronzino —> Bronzino – “Allegoria Della Lussuria o Del Trionfo Di Venere” (“La Lussuria Smascherata”) – 1540/1545

Precedente Chiharu Shiota - The Key In The Hand - 2015 Successivo Iperrealismo - Luciano Ventrone

2 thoughts on “Bronzino – La Madonna E Il Bambino Con Santi – 1542

I commenti sono chiusi.