Chiara Boniardi – Inutil Decoro

Chiara Boniardi – Inutil Decoro

work_inutil_decoro_1low
Chiara Boniardi – Inutil Decoro

 

Perché non trastullare o frastornare le nostre capacità visive con l’opera di Chiara Boniardi? A questa domanda si potrebbero dare varie risposte, compresa quella solita: ”E perché no?” Così incauti ci siamo avventurati a nostro rischio nella visione delle sue opere per verificare se la nostra impressione era sbagliata, ma non lo era.

 

2015-71959-361074_3920_16624_t
Chiara Boniardi
index
Chiara Boniardi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiara Boniardi è scultrice dai primi anni ’90, laureata all’Accademia di Brera con lode, instancabile, ha al suo attivo mostre e iniziative in tutta Italia con puntatine verso l’Europa.

 

images
Chiara Boniardi
Chiara Boniardi

 

 

 

 

 

 

 

 

La sua è una interpretazione dell’Arte minimalista sporcata dai materiali usati, spesso scarti, parti di oggetti contorte, riassemblate ma anche levigate e fatte appositamente. Usa prevalentemente il metallo e il plexiglass.

 

work_tvnob_1low
Chiara Boniardi – Tv no b

 

Alla ricerca di un suo linguaggio estetico, non sempre riesce nell’impresa di reinterpretare quando di non ricopiare oggetti già visti, già creati nel lungo percorso che il Minimalismo ha intrapreso dagli anni ’60 ad oggi.

 

work_walking_on_the_moon_3low
Chiara Boniardi – Walking On The Moon

 

L’Arte minimalista per quanto possa sembrare semplice è in realtà una forma molto complessa di elaborazione formale di nuove strutture bidimensionali o tridimensionali e non è certo facile raggiungere l’originalità, essenziale affinchè abbia un senso, con forme elementari.

 

aria
Chiara Boniardi – Aria

 

La Boniardi crea le sue sculture solitamente rivelatrici nel titolo delle sue intenzioni, ma raramente ci stupisce, raramente ci propone qualcosa di non già pensato. Le sue strutture sono spesso formulate in modo ovvio se inserite nel contesto artistico del ‘900 e anche se non è questo di per sé un difetto, danno l’impressione di mancare di quella forza espressiva che serve per far assumere ad assemblaggi minimali la caratteristica di scultura di valore.

 

anime
Chiara Boniardi – Anime

 

Riassuntiva di tutta la sua produzione è forse una delle sculture più interessanti, “Inutil Decoro” (in cui potremmo scorgere una allusione sessuale, certo non lusinghiera per chi l’ha ispirata) dove le due parti dell’opera sembrano avere una funzione che possa cambiare a seconda della loro posizione, si scopre poi, come in molte altre sue opere, che il cambiamento è in verità appunto “inutile”.

work_hells_bells_1low
Chiara Boniardi – Hells Bells

 

Precedente Reisha Perlmutter – Iperrealismo in apnea Successivo Saluto a Ousmane Sow