Franco Anselmi – Vita da gatto

Franco Anselmi – Vita da gatto

anselmi_franco-gatto~OMf35300~10248_20080406_12895193_140

Franco Anselmi – Gatto

Nato a Vittorio Veneto nei pressi di Treviso nel 1950.

Laureato in lingue e letterature straniere, coltiva però fin dall’infanzia una passione notevole per l’Arte e la pittura di cui farà, a metà degli anni ’90, la sua attività principale che lo porterà ad esportare la sua visione artistica in tutto il mondo.

4265119_AN_074_EX_AE_094_100X100_resize_resize

Franco Anselmi

La pittura di Anselmi è particolare, non tanto perché ricercata, pregna di contenuti o citazioni né perché stilisticamente impeccabile, rigorosamente descrittiva, anzi, il contrario.

Anselmi--40X50

Franco Anselmi – Bassotto

Anselmi fa parte di quegli artisti dallo spirito libero che non si possono perdere dietro al facile consenso delle folle o degli acquirenti. Cresciuto artisticamente come autodidatta, è abituato a dipingere prima di tutto per sè, poi se il caso vuole, e così ha voluto, per quelli a cui interessa.

trecivettesulcomo

Franco Anselmi – Trecivettesulcomo

Non c’è traccia di una concezione anatomica nei suoi quadri, né di una saturazione costruttiva dovuta allo studio interessato dei grandi maestri del passato. Il suo disegno è semplice, le sue storie surreali, le forme dei suoi personaggi, stereotipi della sua immagine e del suo mondo, si potrebbero trovare nei fumetti o nei cartoni animati. Eppure colpisce.

anselmiarte.base_10

Franco Anselmi

Chi ha avuto la possibilità di vedere una sua opera dal vivo, forse è riuscito a percepire quella forza vitale che fuoriesce dal legno rabbiosamente graffiato, supporto per la pittura. Quei solchi profondi, forse casuali come zampate lasciate dai suoi gatti, uno dei soggetti più rappresentati, che forniscono la materia metafisica su cui poi si sviluppa un racconto, un personaggio, una visione disincantata, disillusa, ironica, grottesca del mondo.

gattasutra449

Franco Anselmi – Gattasutra

Senza titolo-1 copia

Franco Anselmi

I cavalli di Anselmi stupiscono per la sua raffinatezza e sintesi formale, i suoi gufi ipnotizzano stralunati e sorpresi loro per primi di trovarsi al cento dell’attenzione.

2-26011123485116

Franco Anselmi – Gufo

anselmiarte.base_07

Franco Anselmi

I suoi gatti invece divertono e si divertono affollando paesaggi fantastici, con l’aria di chi la sa lunga, un occhio aperto e uno chiuso ad imitare lo splendido ritratto interiore di SchieleAutoritratto Con Mano Alla Guancia” del 1919 (o “Profeta” del 1911), dove la posa rivela “..colui che vede là, dove gli altri restano ciechi..” o che ha visto più di quello che gli altri possono comprendere.

autoritrato con mano alla guancia

Egon Schiele – Autoritratto Con Mano Alla Guancia – 1919

Dai colori vivaci, le forme stilizzate, le sfumature tenui, Anselmi canta un inno alla vita, al suo aspetto più giocoso e divertente, un invito all’autoironia, ci regala un’oasi di surreale pace lontano dal progresso, la fretta, la carriera, il denaro e come i suoi gattoni sornioni e un po’ pirati, ci invita a godere dei piaceri che abbiamo senza farci troppe domande.
…E un dubbio ci assale ……..Che abbia ragione lui?

1375

Franco Anselmi – Gatti

 

I commenti sono chiusi.