La milionaria Christine Ay Tjoe

La milionaria Christine Ay Tjoe

Christine Ay Tjoe – Second Studio – 2013

 

L’ondata di artisti cinesi ha da più di un decennio travolto il mercato mondiale, sospinta soprattutto dalle quotazioni nelle aggiudicazioni delle più grandi case d’aste. La Cina come molte altre economie orientali sta esplodendo inondando il mercato mondiale di soldi, e si sa che (è dura ammetterlo per le anime pure ma è la verità) l’Arte prolifica dove prolifica l’economia e un plusprodotto magnificente permette il dispendio di capitali in oggetti altrimenti non necessariamente indispensabili. Il colosso U.S.A. dopo aver dominato per un secolo con quotazioni record, sembra cedere il passo momentaneamente alla Cina e ad altre potenze asiatiche. Non sempre le nuove potenze artistiche ci propongono opere all’altezza delle cifre da capogiro battute in asta ma sta di fatto che il mercato dell’Arte contemporanea vede una gara al rialzo tra americani, cinesi, giapponesi e inglesi. Tra questi scegliamo di parlare invece di Christine Ay Tjoe, artista indonesiana infiltratasi non si sa come tra i più quotati al mondo: ”Small Flier And Other Wings” olio su tela di 165x150cm del 2013 è stato venduto per 11,720,000 Hong Kong Dollar, ovvero  1,503,676 dollari americani.

 

Christine Ay Tjoe – Small Flier And Other Wings – 2013

 

Sorvoliamo sulla questione etica che vede certe nazioni come la Cina o l’Indonesia in preda ad uno squilibrio pauroso tra chi si può permettere di esporre nel salotto di casa le opere di Christine Ay Tjoe e la gran parte della popolazione che fatica a tirare avanti. Tutto questo esiste, ne prendiamo atto. Nel pazzo mondo in cui viviamo è accettato e quantificato da persone che hanno l’aria di essere razionalissimi uomini d’affari.

Artista classe 1973, nata e residente in Bandung, West Java, in Indonesia , Christine Ay Tjoe  ha studiato stampa e grafica all’Istituto di tecnologia di Bandung, si è laureato nel 1997.

E’ arrivata alla pittura astratta dopo aver sperimentato la scultura, listallazione.

Christine Ay Tjoe

 

La quantificazione di particolari grafici lineari e taglienti sommata ad una coloristica vivace risalta su fondo bianco ed è la caratteristica della sua pittura, concretizzazione di sua espressione interiore che  non si fa coinvolgere dalla contemporaneità circostante come accade per altri artisti indonesiani ma resta isolata, manifestazione di un sentimento soggettivo. Già da tempo famosa in tutto il mondo, la Ay Tjoe minuta ragazza dai lineamenti asiatici, è una delle varie milionarie che sfatano ormai quotidianamente il leggendario e romantico principio per cui gli artisti diventano famosi dopo morti, ma soprattutto che sono squattrinati in vita.

Lascia un commento

*