L’Angelo caduto – Sun Yuan & Peng Yu

L’Angelo caduto – Sun Yuan & Peng Yu

yu_yuan_angel_a

Sun Yuan & Peng Yu – Angel – 2015

 

Il 9 Agosto del 2015 è uscita sul web una sconfortante notizia: avvistato un angelo caduto a Siracusa.

Ovviamente era una bufala, l’angelo non era reale, le foto sì.

Il 2 Agosto 2015 un angelo è stato visto cadere a Londra, con un fragrante boato e tanto di ali, per la verità un po’ spennate, le foto erano le stesse, ma questa volta la notizia aveva un fondo di verità.

 

sunyuan pengyu Two Chinese Artists

Sun Yuan & Peng Yu – Angel – 2015

 

Le foto, ritoccate o meno e passate sul web, anche in questo caso erano reali, non lo era neanche in questo caso l’angelo, che un po’ attempato, è in realtà una scultura, posta all’interno di una rete, quasi fosse stato invece che caduto, pescato.

 

sunyuan pengyu Two

Sun Yuan & Peng Yu – Angel – 2015

 

Come sia venuta l’idea di pubblicare la notizia dell’angelo caduto proprio a Siracusa utilizzando le foto della scultura londinese è un mistero.

 

6146-990x660

Sun Yuan & Peng Yu – Angel – 2015

 

L’angelo” è stato realizzato in materiali polimeri, fibre e gel di silice in modo decisamente realistico. I capelli sono umani e anche la pelle ha origine animale, ma per farla sembrare umana è stata trattata con latte di magnesia e formalina. I due artisti cinesi Sun Yuan classe 1972, e Peng Yu classe 1974, provenienti da Pechino, sono già conosciuti per i loro lavori iperrealisti, questa volta hanno sorpreso tutti lanciando la loro creazione dall’alto a simulare proprio la caduta dell’angelo. “L’Angelo” fu esposto per la prima volta nel 2008, all’interno di un sistema di reti cilindriche simili alle nasse, usate per catturare i crostacei, nelle quali si entra facilmente ma da cui non si può più uscire.

 

g

Sun Yuan & Peng Yu – Angel – 2015

 

C’è una citazione apocalittica nel progettare soggetti di questo tipo, anche se i due artisti cinesi, non danno vita a un angelo archetipo, biondo leggiadro, giovane, magari efebico, ma ad un vecchio angelo che forse stanco di svolazzare sembra si sia lasciato cadere al suolo.

Sun Yuan e Peng Yu, oltre che essere artisti iperrealisti sono conosciuti anche per alcune delle loro sculture dall’aspetto più surreale.

Immancabile nei loro lavori la meticolosità e la studiata, grottesca ironia.

 

sun-yuan-et-peng-yu-

Sun Yuan & Peng Yu – Teenager Teenager – 2011

 

Tra le opere più sorprendenti, si può citare il ciclo “Teenager Teenager“, uomini, donne, vecchi, con al posto della testa una enorme granitica massa di pietra. Una pesantezza esistenziale concretizzata nella visione della tranquilla vita familiare in un salotto volta a far riflettere sull’utilità di un’esistenza che, ai loro occhi pare vuota ed emozionalmente assente.

 

1898145_780500245355627_4456657049588739750_n

Sun Yuan & Peng Yu – Teenager Teenager – 2011

 

 I loro personaggi non volano nemmeno con la fantasia, imprigionati dalla concretezza terrena fatta di piccole cose, essenziali ma poco vitali, sono condannati ad un’esistenza gravata appunto dalla pesantezza dell’essere.

Ancora più grottesca è la loro composizione di sculture totalmente votate all’IperrealismoOld People’s Home“, dove gerarchi, dittatori, sanguinari capi di nazioni occidentali o mediorientali, ma  anche alti esponenti di verie religioni sono rappresentati ormai anziani, vestiti di tutto punto ma addormentati o con l’aria smarrita, seduti su vere sedie a rotelle.

 

02EC1F3800000578-3173113-image-a-2_1437728357068

Sun Yuan & Peng Yu – Old People’s Home

 

Come in un gerontocomio dove si sono dati appuntamento i personaggi più temuti del pianeta, ormai stanchi e anche ridotti nelle loro possibilità esistenziali e motorie, i due artisti cinesi li rappresentano al limite dell’assurdo, ma ovviamente in perfetto stile iperrealista.

La vita media si allunga, anche gli artisti hanno avvertito che il mercato dell’Arte deve tenerne conto.

Nella grande quantità di opere dei due cinesi Sun Yuan e Peng Yu, tra cui molte sono geniali ma tutte sorprendenti, ne citiamo una, che è e forse resterà originale e unica per molto tempo ancora “Spilling out“.

 

Sun Yuan & Peng Yu – Spilling Out – 2009

 

I due artisti cinesi dimostrano di sapere vedere la bellezza anche dove nessuno la cercherebbe, mettendo in evidenza anche nell’orrido rigurgito umano (di cui il minestrone rovesciato ha l’aspetto) quelle qualità estetiche che, in verità, dopo un primordiale disgusto possiamo scorgere. Il tutto confezionato in modo inalterabile, con resine, gel, siliconi.

 

I commenti sono chiusi.