L’Arte del riciclo – Sayaka Ganz

L’Arte del riciclo – Sayaka Ganz

IMG_07921

Sayaka Ganz – Scultura in plastica riciclata

La capacità di riadattare materiali di scarto e farne opere d’Arte è cresciuta con il proliferare dei nuovi materiali, inalterabili non biodegradabili, frutto del progresso e di una condizione di un benessere economico elevata. Più l’economia va bene, più si produce, più si consuma , più si crea materiale di scarto.

Marcel-Duchamp-Ruota-di-bicicletta-1913

Marcel Duchamp – Ruota Di Bicicletta – 1913

Il primo riutilizzo di oggetti di scarto può essere considerato il “Ready Made” di Duchamp, del 1913. Non era un vero e proprio riassemblaggio di oggetti gettati nell’immondizia, non era nemmeno nelle sue intenzioni dare enfasi a questo concetto, ma si può pensare che abbia dato inizio ad una ideazione della possibilità di creare Arte non solo ricollocando oggetti nello spazio con connotazioni e funzioni diverse, ma di riutilizzare con questo scopo anche oggetti già usati, non più utili, appunto gli scarti. La realizzazione del fatto che il pianeta terra stia diventando una pattumiera a cielo aperto, è divenuta evidente sul finire del secolo scorso. Gli artisti, da sempre i più sensibili ai problemi e alle esigenze, ai cambiamenti dell’uomo e della società, già da allora hanno iniziato a rivitalizzare oggetti di scarto di qualsiasi tipo usandoli per comporre le loro opere, sperando di dare l’esempio all’industria e alla tecnologia affinchè possano fare altrettanto.

animal-sculptures-sayaka-ganz-8-e1399397329956

Sayaka Ganz – Scultura in plastica riciclata

Sayaka Ganz è una artista nata in Giapponese che vive negli U.S.A., la sua specializzazione è la creazione di sculture con materiali riciclati, tendenzialmente plastica, ma anche metalli.

DH1s

Sayaka Ganz – Scultura in plastica riciclata

Le sue sculture sono l’espressione di una creatività che nasce da un concetto preciso del confucianesimo, religione dalla spiritualità così intensa al punto da considerare che anche gli oggetti possono avere un’anima.

f-oceansong

Sayaka Ganz – Scultura in plastica riciclata

Fin da piccola l’artista è rimasta colpita dal racconto fiabesco in cui si narra che gli oggetti buttati via dall’uomo, piangono una notte dentro al bidone dell’immondizia.

plastic5_penguin_1583413i

Sayaka Ganz – Scultura in plastica riciclata

Da questa fantasia di bambina, Sayaka Ganz ha iniziato il suo percorso di riciclo degli oggetti di scarto che ben ripuliti, lei assembra per dare vita a sculture che dello scarto non hanno più niente. Le sue creazioni sono brillanti, nella forma che ricorda le movenze delle sculture di Boccioni, nella concezione, nei materiali.

sayaka-ganz-yatzer-4

Sayaka Ganz – Scultura in plastica riciclata

Attenta ad una estetica particolarmente innovativa, futuristica, costruisce anatomie in movimento tendenzialmente di animali, cani, cavalli, gatti, pesci, uccelli. C’è una certa sorpresa nello scoprire che i suoi cavalli bianchi, splendidamente modellati, fluttuanti, che quasi sembrano uscire dalle pareti di corsa, sono costruiti con forchettoni, coltelli, cucchiai di plastica.

1271623513_whirl04s

Sayaka Ganz – Scultura in metallo riciclato

Colini, grucce, oggetti che ricordano spesso quelli usati in cucina, di cui forse solo un cuoco potrebbe fornirci lo specifico nome e uso, riprendono vitalità nelle forme sinuose di draghi, delfini, orsi, pesci guizzanti.

14264109-standard

Sayaka Ganz – Scultura in plastica riciclata

Trasformati in opere d’Arte, i suoi oggetti non piangono più la notte nel cestino dei rifiuti, ma si fanno ammirare in collezioni private sotto la forte luce dei neon.

I commenti sono chiusi.