Maxmilian Ciccone, giovane artista classico

Maxmilian Ciccone, giovane artista classico

Maxmilian Ciccone

 

Maxmilian Ciccone artista nato nel 1972, ha frequentato il liceo artistico di Catanzaro, si è stabilito a Montevarchi in provincia di Arezzo.

 

Maxmilian Ciccone – Mio Padre

 

Maxmilian Ciccone fa parte di quella schiera di giovani artisti che non rifiuta il confronto con la pittura classica, anzi ne offre esempi notevoli.

 

Maxmilian Ciccone

 

E’ molto più semplice al giorno di oggi rifuggire dalle rigide regole della prospettiva, della colorazione, del disegno realista e rigufiarsi nella pittura astratta, in costruzioni contemporanee, talvolta facili imitazioni di geniali trovate artistiche passate che però, finita la loro carica innovativa, lasciano intravedere in realtà una qualità estetica discutibile. Nel fare questo siamo giustificati da un secolo di esperimenti artistici che possiamo tentare di riproporre o reinterpretare.

 

Maxmilian Ciccone – L’Apprendista

 

Maxmilian Ciccone invece sceglie come già altri, di misurarsi con la buona pittura, l’osservazione rigorosa dal vivo, la resa che sfugge alla trappola dell’Iperrealismo e si concentra sulla qualità della pennellata, della capacità prospetica, insomma dell’Arte della pittura in senso stretto.

 

Maxmilian Ciccone

 

In un periodo di riflusso dove dopo aver concesso troppo a correnti innovative che hanno poi originato una serie di pseudo artisti o imitatori, talvolta osannati dalle gallerie, dove invece pochi si rivelavano pregni di sostanza e nuovi contenuti o nuove estetiche, Maxmilian Ciccone mostra la via per fare un po’ di chiarezza su cosa sia veramente la pittura, o almeno su quali siano le basi per appartenere al gruppo degli ottimi pittori.

 

Maxmilian Ciccone

 

Le sue nature morte sono degne di un pittore seicentesco, da cui divergono solo per la maggiore definizione dei dettagli e la colorazione di poco più accesa. Questa tipica manifestazione dell’Arte contemporanea che  penetra nelle sue opere, le rende  particolari e le caratterizza.

 

Maxmilian Ciccone

 

Inutile negare che spesso Ciccone vuole ricreare lo stile dei maestri passati, è evidente: dal Realismo ottocentesco al Romanticismo , fino a poter essere definito Neoclassico e Anacronista,  la sua qualità pittorica è tale che riesce a far rivivere soggetti, luci, anatomie dal sapore antico con un virtuosismo difficilemnte ritrovabile.

 

Maxmilian Ciccone

 

Maxmilian Ciccone

 

Sia nell’Arte sacra che nei ritratti, Ciccone dimostra una felice predisposizione all’indagine dell’animo umano, nel ricreare espressioni, sentimenti, stati d’animo che dallo sguardo particolarmente curato dei suoi soggetti, si irradiano in tutta l’atmosfera dell’ opera, in una felice coerenza espressiva.

Maxmilian Ciccone

I commenti sono chiusi.